CON IL CANCRO SI PUO' CONVIVERE

Scritto da Ufficio Stampa. Postato in Comunicati stampa

 

La storia di Elisabetta Iannelli è una di quelle che conviene raccontare, quando si parla di cancro. E allora, eccola: Elisabetta ha scoperto il cancro a 24 anni, “la metà di quelli che ho oggi”. Da quel momento cadute, miglioramenti, recidive, metastasi. Tanta, tanta fatica. Ripagata, però: “penso a tutto quello che è successo in questi anni e che ho rischiato di non vivere”.

 

Il progressivo miglioramento delle terapie contro il cancro è dimostrato da vicende come questa. Certo, non basta ancora e tanto resta da fare. Ma leggere che “se sono qui, è anche perché ho beneficiato della possibilità di accedere tempestivamente a una terapia a base di anticorpi monoclonali che ha cambiato la storia della mia malattia” serve a dare il metro della strada percorsa.

 

Per una migliore navigazione questo sito utilizza i cookies rispettando la privacy dei vostri dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito accettate il servizio e gli stessi cookie.